maxienduro-2019-test-3
maxienduro-2019-test-5
maxienduro-2019-test-6
maxienduro-2019-test-19
maxienduro-2019-test-24
maxienduro-2019-test-3
maxienduro-2019-test-5
maxienduro-2019-test-6
maxienduro-2019-test-19
maxienduro-2019-test-24

Moto.it ha messo alla prova su strada, ma anche al banco e sulla bilancia le nuove maxienduro 2019 fino a mille. Sono diverse tra loro: turistica la Guzzi, adrenalinica la KTM, tuttofare macina chilometri la BMW. Nico Cereghini, Maurizio Gissi e Andrea Perfetti ci raccontano in una super puntata come vanno in città, nel misto, in autostrada e anche in fuoristrada (con le gomme stradali) le moto più attese dell’anno (Tenere esclusa, che proveremo a breve)

Il mercato della maxienduro fino a mille è in gran fermento. In questa comparativa vi presentiamo tre delle quattro novità più attese del 2019: BMW F850GS Adventure, KTM 790 Adventure e la Moto Guzzi V85TT. Le abbiamo già provate in tutte le salse. La BMW da sola in Spagna e con le altre F (750GS e 850GS) insieme al comico Omar Fantini e all’atleta Marco Aurelio Fontana. Sulla KTM siamo invece saliti in Marocco, ma lì il test fu breve e condizionato dall’asfalto con pochissimo grip. Andò meglio alla Moto Guzzi, guidata a lungo sulle bellissime strade della Sardegna meridionale.

Ora le abbiamo avute in redazione e le abbiamo sfruttate per diversi giorni con Maurizio Gissi e Nico Cereghini. L’inossidabile Maurizio Tanca le ha messe al banco dagli amici dell’officina Superbike di Novate Milanese. Di seguito trovate quindi i rilevamenti di potenza, coppia, peso e consumi. Lo sapete, non facciamo vinti e vincitori su Moto.it, ma cerchiamo di raccontarvi come sono fatte e come vanno le moto che proviamo.
In questo test a maggior ragione sarebbe impossibile stabilire una regina: sono moto dall’anima profondamente diversa una dall’altra. La V85TT è una moto classica, molto comoda. E’ perfetta per fare strada senza stancare e con poca manutenzione (è l’unica con la trasmissione finale ad albero). La 790 Adventure nasce per viaggiare anche lei, ma lo fa a modo suo, con una massiccia dose di adrenalina (a discapito di un po’ di confort). Pesa pochissimo, non consuma niente e va come un razzo. La GS è… sempre lei. E’ comoda, instancabile e protettiva. Ha un motore sportivo come mai prima di oggi nella gamma F e nel complesso va un gran bene. E’ anche la più grossa e ingombrante, occhio quindi se siete di gamba corta.
Diverse quindi, ma proprio per questo ci hanno convinto fino in fondo. Ciascuna nasce per soddisfare esigenze e gusti molti differenti. E lo fa alla grande! Le lasciamo tutte per voi e per i vostri commenti, ce ne aspettiamo davvero tanti.
Qui sotto trovate come sempre i voti (da 1 a 10), frutto dell’analisi dei tre tester, mentre sopra c’è il video completo. Mi raccomando, diteci la vostra qui e sul canale YouTube di Moto.it! 

I rilevamenti

Moto Guzzi V85TT

Potenza masssima all’albero: 74,3 cavalli a 8.000 giri
Coppia massima: 7 kgm a 7.250 giri
Peso col pieno: 240 kg
Consumo medio del test: 15,9 km/l

BMW F850GS Adventure

Potenza masssima all’albero: 95,8 cavalli a 8.250 giri
Coppia massima: 9,2 kgm a 6.290 giri
Peso col pieno: 254 kg
Consumo medio del test: 16,2 km/l

KTM 790 Adventure

Potenza masssima all’albero: 94,9 cavalli a 8.240 giri
Coppia massima: 9,1 kgm a 6.700 giri
Peso col pieno: 213 kg
Consumo medio del test: 18,7 km/l

I Voti

ERGONOMIA
BMW F850GS ADV:  8,5
E’ la più grande, in sella si sta bene e l’ergonomia è curata.
KTM 790 ADV:  8
La sella è un pelo bassa rispetto a BMW, ma nel complesso si guida bene. Impostazione quasi enduristica.
Moto Guzzi V85TT:  8
Sellone enorme, che ti fa muovere avanti e indietro bene. Manubrio largo e pedane giustamente distanziate dalla seduta.

CONFORT
BMW F850GS ADV: 8
La Rallye paga pegno alla Adventure. Ha una sella un po’ piccola e il parabrezza ripara poco. Si è però inseriti dentro la moto e il confort è sicuramente positivo.
KTM 790 ADV: 7,5
E’ comoda, ma la sella è duretta e il riparo dall’aria buono se non superate il metro e 80. Si viaggia bene, ma col classico spirito racing della Casa austriaca.
Moto Guzzi V85TT:  8
Sella da cruiser, poche vibrazioni (solo agli alti), pedane comode. L’unico limite arriva dal riparo del cupolino standard, davvero ridotto.

PASSEGGERO
BMW F850GS ADV:  8
E’ la più confortevole. Però la Rallye sfoggia una sella un po’ risicata per il secondo.
KTM 790 ADV:  7,5
Ha una sella ampia, buone maniglie, ma pedane leggermente alte che fanno scivolare un po’ indietro il pilota.
Moto Guzzi V85TT:  8
Ha una sella molto comoda, ma pedane un po’ alte e avanzate.

STRUMENTAZIONE
BMW F850GS ADV:  9
La strumentazione TFT (optional da 650 euro) non ha eguali. Leggibile e completa. Ottimi anche i blocchetti: hanno qualche anno, ma sono semplici da usare.
KTM 790 ADV:  8
TFT standard, ma un po’ piccolina. Leve e comandi sono regolabili e ben fatti. I blocchetti elettrici richiedono un po’ di abitudine per essere gestiti con immediatezza.
Moto Guzzi V85TT: 7,5
TFT di serie, ma migliorabile nella leggibilità. Leve regolabili e blocchetti elettrici eleganti, ma non così intuitivi da usare.

FINITURE
BMW F850GS ADV: 9
C’è tanta plastica (vedi la cover del serbatoio). Le protezioni del motore sono ben fatte, così come le verniciature del motore e dei cerchi. 
KTM 790 ADV: 8
Ci sono dettagli curatissimi, come il manubrio o il forcellone. Non convincono del tutto le numerose parti in plastica, che sembrano un po’ delicate. 
Moto Guzzi V85TT: 8
Cura dei dettagli, verniciature spesse. Rispetto al passato c’è stato un grande salto in avanti.

PREZZO E DOTAZIONE
BMW F850GS ADV: 7
Se la volete equipaggiate di tutto punto, il prezzo arriva a sfiorare i 20 mila euro. Di serie c’è il minimo indispensabile. E’ necessario attingere ai costosi pacchetti. Parte da 13.990 euro. Cerchi tubeless di serie.
KTM 790 ADV: 7,5
Costa 12.699 euro.  Non è una moto economica, ma la dotazione è di tutto rispetto. C’è di serie il cornering ABS (unica ad averlo). I cerchi sono tubeless.
Moto Guzzi V85TT: 8
Parte da 11.640 euro. Ha praticamente tutto di serie, compresa la trasmissione ad albero e le sospensioni regolabili. Non prende 9 a causa dei cerchi, che hanno la camera d’aria.

CONSUMI NEL TEST (compreso il fuoristrada)
BMW F850GS ADV: 7
16,2 km/l
KTM 790 ADV: 8
18,7 km/l
Moto Guzzi V85TT: 7
15,9 km/l  

NEL MISTO
BMW F850GS ADV: 8,5
C’è tanto trasferimento di carico, ma nel complesso sospensioni e freni lavorano bene. Il motore è potente in alto, con un’ottima erogazione ai medi e nessuno strappo in basso. Ottimo il cambio con assistenza elettronica optional. E’ grossa, ma sempre divertente.
KTM 790 ADV: 8,5
E’ divertentissima. Sembra di guidare una supermotard. Motore prontissimo, sembra l’erede della 990 SMT: il 21 pollici anteriore non la penalizza affatto. La forcella affonda in frenata, ma senza disturbare troppo l’assetto. E’ la più maneggevole del lotto. 
Moto Guzzi V85TT: 8
La Guzzi sfoggia un avantreno fantastico, preciso e sincero. Ottimi forcella e freni. Di contro il motore allunga poco e il cambio ogni tanto punta un po’. Le soddisfazioni sono comunque tante tra le curve.

IN CITTA’
BMW F850GS ADV: 7,5 
Il motore è dolcissimo e riprende bene anche ai bassi. Non si avverte calore in coda. Le sospensioni sono morbide e incassano bene un po’ tutto. Perché un voto medio allora? Le dimensioni sono importanti e il peso si avverte in manovra, meglio avere le gambe lunghe. 
KTM 790 ADV: 8,5
La K si muove davvero bene. E’ agilissima, non scalda mai e il motore riprende con dolcezza ai bassi. Le sospensioni sono durette, ma assorbono bene le buche.
Moto Guzzi V85TT: 8
E’ stretta, piccolina, agile. Il cambio è un po lento giù di giri. Nel complesso si guida in modo intuitivo anche nel traffico e il motore non scalda. 

IN AUTOSTRADA
BMW F850GS ADV: 8,5
Il parabrezza ripara poco, ma si è comunque inseriti bene dentro la moto. Il motore ha una grande riserva di potenza in relazione alla cilindrata.
KTM 790 ADV: 8
Il motore allunga bene. Il cupolino ripara bene, ma non benissimo.
Moto Guzzi V85TT: 8
Confortevole e comoda, ma il riparo dall’aria è esiguo.   

IN FUORISTRADA
BMW F850GS ADV: 8
E’ grande e grossa, ma con un’ottima ergonomia. Fa strada senza fatica. Abbiamo preferito la mappa standard (quella offroad è troppo spenta). Ottime le sospensioni nella guida in offroad non estrema, ma veloce e scorrevole.
KTM 790 ADV: 9
E’ leggera ed esplosiva. Sembra una moto di piccola cilindrata, ma le sospensioni sono sostenute e la 790 va davvero forte e con tanta sicurezza. Si guida bene anche in piedi. Difficile fare meglio di così. 
Moto Guzzi V85TT: 8   
Non è fatta per andare veloce, ma in fuoristrada farà la felicità di chi viaggia e vuole fare strada con una moto semplice. Le sospensioni sono efficaci e la sella bassa aiuta.

Articolo tratto da Moto.it